L’ABC di un piano di battaglia efficace

Se Settembre è il mese dei buoni propositi, Ottobre è il mese in cui questi iniziano a sbiadire. E Novembre il mese contro cui si infrangono.
La triste realtà è che la carica del rientro ha due grandi rivali: l’euforia e la fretta. Continua a leggere

Comunicare “semplice”

Ansia da pagina bianca?
Magari no, ma quello che scrivi è veramente il meglio del meglio?
O rileggendolo ti rendi conto di essere stata prolissa, di aver tergiversato per paragrafi prima di arrivare al punto?
O quella parola che era perfetta proprio non ti è venuta?
E le frasi come sono, forma attiva o passiva?

Continua a leggere

i kpi sono gli alleati più importanti per la strategia di web marketing

Gli alleati del web marketing

Conoscete i KPI?
Sì? Bene, perfetto! Ci vediamo nel post della settimana prossima! Prometto che scriverò qualcosa di più interessante.
Se invece non li conosci, bene. Lascia che te li presenti.

Cosa sono i KPI

I KPI (key performance indicator) sono gli alleati del marketing.
Come i piccoli aiutanti di Babbo Natale.
Ti indicano l’andamento di un’azione che stai compiendo e puoi considerarli tuoi alleati perché ti segnalano quando le cose stanno andando bene (yuhuu! Continuiamo così!) o quando invece non stiamo raggiungendo l’obiettivo e dobbiamo inventarci qualche cosa per correggere il tiro.
Continua a leggere

identità del brand

Le 3 identità del brand

Quando pensiamo ad un brand come Apple, Barilla o Ferrari la prima cosa che ci viene in mente è un valore: design, famiglia, lusso.
Questo valore viene percepito in questo modo perché l’identità del brand è studiata e pensata attorno a questi valori. Tutta la sua comunicazione si sviluppa e cresce intorno alla sua identità.
Anzi alle sue identità. Quelle con cui il brand si racconta.
Vuoi sapere quali?
Continua a leggere

Chi ha detto che sarebbe stato facile?

C’è un ritornello che mi ripeto all’infinito in questi giorni:
“Chi ha detto che sarebbe stato facile?”.

Già, e chi l’ha detto?
Eppure lo avevano scritto e raccontato gli altri freelance, lo avevano detto che sarebbe stata dura, che questa non è una strada per tutti, che bisognava sgobbare e lavorare sodo per ottenere ciò che vogliamo.
Per qualche strana ragione però non immaginiamo mai davvero fino in fondo cosa significhi lavorare sodo quando si tratta di fare i freelance. Continua a leggere

la magica energia di cui sono fatti i sogni

Chi ha un perché sopporta ogni come

Ogni grande impresa, ogni nuova avventura, per arrivare al successo ha bisogno di una cosa:
una buona ragione a sostenerla
.

È da poco passato il giorno della memoria e ogni anno quando penso a quel periodo storico penso ad una frase: “Chi ha un perché sopporta ogni come”.
Dopo averla sentita una volta in gioventù mi si è impressa nella testa ed è diventata una specie di mantra in cui credo profondamente.
Chi ha un forte perché può ottenere tutto ciò che vuole. Continua a leggere

lavagne, post-it e task del PED

Il PED e il calendario editoriale

Sai cos’è un PED?

Tecnicamente è l’acronimo di Piano Editoriale Digitale, ma in pratica è un planning dei contenuti che andrai a pubblicare.
Su sito, blog, social media.
In breve è il piano di battaglia che ti impedirà di rimanere senza nulla da dire e lasciare i vuoti comunicativi di cui parlavamo la settimana scorsa.
Ah, ma intendi il calendario editoriale.
No. Non proprio. Continua a leggere

il silenzio è un vuoto comunicativo molto rumoroso

Le controversie del vuoto comunicativo

Una cosa è chiara quando si parla di comunicazione:

il silenzio non è mai un buon segno.

Quando si cura la comunicazione del proprio brand e avviamo una newsletter, una pagina social o anche solo una sezione News nel nostro sito web facciamo una promessa.
Chi ci legge si aspetterà di sentir parlare di noi, di avere aggiornamenti, novità, tanto che ad un certo punto – se siamo bravi – potrebbe anche pretenderli.
Perché il silenzio non è un buon segno?
Perché manca quella promessa.
A meno che… Continua a leggere

Photo by Tim Graf on Unsplash

Cosa rende una strategia vincente

Il viaggio più avvincente comincia stabilendo la meta.

Ho sentito parlare molto spesso di strategia in modo poco appropriato da parte di chi pensa di sapere come strutturare una strategia per la crescita dal proprio business.
A volte, in modo errato, si parte dall’azione da compiere e si porta avanti un piano di azione solamente tattico, cioè composto da una serie di azioni da compiere per ottenere qualcosa, scambiandolo per un piano strategico. Le due cose sono ben diverse e se da un lato capisco che sembra essere più pratico lavorare ad un piano più esecutivo, fatto da una lista di cose da fare, un calendario editoriale o una programmazione specifica, muoversi in questo modo non è mai una buona cosa da fare.
Manca un pezzetto prima.
Manca una visione d’insieme su quelli che sono veramente gli obiettivi che vogliamo raggiungere. Continua a leggere

Il potere della mission

Ci sono cose che fanno veramente la differenza e possono cambiare drasticamente il tuo atteggiamento verso a qualcosa.
Verso il lavoro che stai facendo o verso la vita in genere.

Nel marketing il concetto di mission è un concetto basilare.
In breve, la mission è il modo in cui un’attività mira a realizzare la propria visione del mondo (la vision).
Diciamo che mentre la vision è più “astratta” (es. vorrei un mondo più pulito) la mission è decisamente più legata al lavoro che fa l’attività (es. creare una linea di abbigliameno ecosostenibile, più resistente all’usura del tempo e con tessuti di origine naturale).

Continua a leggere